CategoriesProdotto Seza Glutine

L’amaretto alla nocciola senza glutine

Sei intollerante al glutine? Perfetto, allora sei nel posto giusto per conoscere la storia di come nasce e viene prodotto l’Amaretto di Caposele, il nostro Pasticcetto. Ma soprattutto per capire come questo biscotto tipico è adatto anche ai celiaci. 

Il Pasticcetto, come detto più volte nei precedenti articoli, è un biscotto tipico di Caposele inserito nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT), poiché realizzato nel rispetto dell’antica ricetta con: nocciola, zucchero e uova. 

La particolarità dell’Amaretto è che può vantare la totale assenza di glutine, quindi senza una parte proteica del frumento, della segale, dell’orzo, dell’avena e delle loro varietà incrociate nonché dei loro derivanti, questo nel rispetto disciplinare previsto dal regolamento CE 41/2009 che sancisce una giusta composizione degli ingredienti per i cibi adatti alle persone intolleranti al glutine. Nondimeno, il nostro biscotto viene preparato in un laboratorio dedicato, lontano da potenziali fonti di contaminazione.

Il rigoroso rispetto delle fasi di produzione, quindi, rende adatto il nostro prodotto anche ai celiaci. Ma l’assenza di glutine dalle proprie abitudini alimentari porta benefici anche a chi non ha problemi di celiachia. Ve ne citiamo alcuni: migliora e riduce i tempi di digestione e rafforza gli anticorpi.

Insomma, il nostro amaretto alla nocciola può essere mangiato da chiunque e rappresenta un gustoso assaggio anche per chi è celiaco. Come dice il papà del Pasticcetto, Massimo Chiaravallo: ‘’Pasticcetto, biscotto perfetto’’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.